La Spezia

Le spiagge di Lerici: le più belle spiagge libere della costa lericina

Dall’altro lato del Golfo della Spezia rispetto a Portovenere si trova un altro borgo di altrettanta bellezza e unicità: quello di Lerici. La costa orientale del Golfo dei Poeti in cui si trova questo centro è intramezzata da meravigliose spiagge e dall’imponente Castello, che insieme alle variopinte case della piazzetta del paese regalano al borgo un profilo affascinante e inconfondibile.

Sono migliaia i turisti che ogni anno scelgono di visitare Lerici e i borghi limitrofi proprio per i suoi paesaggi caratteristici: dalle strette viuzze del paese alla suggestiva passeggiata che costeggia il mare. Durante la bella stagione, molti bagnanti scelgono di frequentare gli esclusivi e curati stabilimenti balneari che popolano questo lembo di terra. Chi invece desidera trascorrere vacanze più spartane e low-cost nella costa lericina non deve però preoccuparsi: sono numerose anche le spiagge libere accessibili a tutti. Vediamo quali sono le più belle spiagge di Lerici e dintorni.

Le spiagge di San Giorgio a Lerici

Ubicate proprio sotto il castello di Lerici e raggiungibili attraverso una piccola galleria si trovano tre spiaggette di incredibile bellezza. Queste calette consecutive, immerse in un contesto naturale e selvaggio, sono bagnate da un’acqua cristallina e ricoperte da una distesa di sabbia. La prima è chiamata dagli autoctoni proprio “La spiaggia dietro il castello” per la vicinanza con quest’ultimo ed è per l’appunto molto frequentata dagli abitanti del luogo.

Lerici, La Spezia

La Venere Azzurra

Sul litorale di levante del Golfo dei poeti una delle spiagge più frequentate dai turisti, ma anche dagli abitanti della provincia della vicina La Spezia, è quella della Venere Azzurra. Questa spiaggia situata fra Lerici e San Terenzo è infatti molto comoda anche grazie alla presenza di un grande parcheggio nelle sue vicinanze. Questa striscia costiera sabbiosa è libera, ma vi è la possibilità di noleggiare ombrelloni, sdraio, lettini e pedalò. Nello stabilimento della spiaggia è inoltre presente un bar che offre servizi di ristorazione.

La spiaggia della Venere Azzurra

San Terenzo

Superando la Venere Azzurra, da Lerici in direzione della Spezia, arriviamo a San Terenzo, un tranquillo borgo medioevale con due spiagge libere. La prima è chiamata proprio Spiaggia di San Terenzo perché si sviluppa nel centro del paese, tra le caratteristiche casette colorate e Villa Magni, famosa per aver ospitato il poeta inglese Shelley nel 1822. Nel borgo è presente un castello, costruito su uno sperone dominante l’estremità ovest della baia. Suggestiva la passeggiata lungomare dal castello di San Terenzo a quello di Lerici, che distano solo un paio di chilometri l’uno dall’altro. Superando il castello, invece, ci imbattiamo nella spiaggia della Marinella, un’insenatura di sabbia bianca dal fondale basso. Questa spiaggia è inserita in uno splendido contesto paesaggistico, cinta da una parete rocciosa e da un’altura ricca di macchia mediterranea. Anche qui troviamo, oltre alla spiaggia libera, anche uno stabilimento balneare per chi preferisce le comodità delle spiagge attrezzate.

La Baia Blu

Procedendo ancora poco più in là su quel versante, verso la località Pozzuolo, troviamo la splendida Spiaggia della Baia Blu, situata tra Punta Santa Teresa e Punta Galera. Questa affascinante insenatura si affaccia su un mare blu limpidissimo, che nel secolo scorso è riuscito persino a far innamorare lo scrittore D.H. Lawrence. Il poeta, che nel 1914 trascorse alcuni mesi in queste zone, scrisse a proposito: “Io vado laggiù, e mi bagno e mi inebrio. Mai vista un’acqua così chiara e spumeggiante”. Questa caletta di ciottoli e sabbia, immersa in un paesaggio naturale tipicamente ligure fatto di olivi e lecci è una cornice ideale per trascorrere delle giornate all’insegna del relax. Anche alla Baia Blu è possibile scegliere tra la spiaggia libera e quella attrezzata dello stabilimento omonimo, con la possibilità di noleggiare lettini e ombrelloni.

La Baia Blu, Lerici

Fiascherino

Spostandoci ora dall’altro lato della costa lericina rispetto a San Terenzo, ma prima ancora di arrivare a Tellaro, incontriamo la località balneare di Fiascherino, che conta due diverse spiagge. È possibile accedere a entrambe attraverso due scalinate che scendono verso il mare. Le due spiagge sono caratterizzate da un arenile stretto e lungo con una sabbia grossa e chiara e un’acqua cristallina. Il fondale è piuttosto basso e scende progressivamente solo dopo alcuni metri dalla riva. Davanti alle spiagge si apre la magnifica vista del Golfo della Spezia con le isole Palmaria, Tino e Tinetto e Portovenere ben visibili all’estremità opposta. A dividere queste due calette vi è un piccolo promontorio roccioso e alle loro spalle una roccia frastagliata di grande rilevanza ambientale.

Tellaro

Una delle località più apprezzate di questo lato costiero dai turisti che visitano la zona è senza dubbio Tellaro. Questo piccolo e pittoresco borgo tipicamente ligure si estende arroccato su una scogliera. Per raggiungere questa frazione occorre percorrere una strada molto suggestiva lato mare, ma gli amanti della natura hanno anche la possibilità di scendere dai sentieri selvaggi che si collegano al borgo dalle alture. Il paese è caratterizzato da strette viuzze in discesa e coloratissime abitazioni con affaccio sul mare. Proprio davanti al mare cristallino si staglia la pittoresca chiesa di San Giorgio, caratterizzato da una torretta dalle delicate tonalità rosate che delimita l’estremità della piccola baia, formando una cornice incantevole.

Tellaro, Lerici

Gli scogli di Trigliano

Dalla chiesetta è possibile raggiungere una delle scogliere più frequentate per prendere il sole e tuffarsi in mare, i cosiddetti Scogli di Trigliano. Qui gli scogli hanno infatti diverse altezze che permettono di gettarsi in acqua da più punti a seconda delle proprie abilità e del proprio coraggio: un posto ideale per i più temerari. Il paesaggio roccioso che troviamo in questo borgo assomiglia quindi maggiormente a quello presente dal lato opposto del Golfo dei Poeti che non a quello caratterizzato dalle spiagge sabbiose dei luoghi visti in precedenza. Anche il fondale, ad esempio, scende rapidamente già a pochi metri dalla scogliera, donando al mare uno splendido colorito turchese.

Gli spiaggioni di Tellaro

In ultimo troviamo gli Spiaggioni di Tellaro: calette molto più selvagge e incontaminate del restante litorale. Queste spiagge sono infatti a tratti difficili da raggiungere, per lo più a piedi tramite sentieri aspri e scoscesi, e non sono solitamente segnalate. Qui regna la pace e la tranquillità: un vero paradiso per gli amanti della natura e dei luoghi isolati. Tra le più belle troviamo Seno di Gropino, Seno di Groppolo, Cala Maramozza e Cala Marossa.

Come raggiungere le spiagge di Lerici e dintorni

Il periodo migliore per esplorare tutte le spiagge di Lerici è senza dubbio l’estate, in modo da poter godere del clima favorevole di questa stagione. Sarà così possibile tuffarsi nell’acqua blu di questo incantevole mare e stendere al sole per migliorare la propria tintarella.

La costa lericina non dispone di una stazione ferroviaria, ma è possibile arrivare in macchina, in autobus oppure tramite battello da Portovenere.

Puoi verificare la disponibilità della nostra casa vacanze a Portovenere tramite Airbnb e Booking.

Se invece ti piacerebbe vivere vicino a queste bellissime spiagge di Lerici e dintorni, dai un’occhiata alle tante soluzioni immobiliari della zona di Studio Area Immobiliare.

Potrebbe piacerti...